TIME MANAGEMENT Professionale & Aziendale [Gestione per Processi]

 

©Copyright Olga De Giorgi

 

TIME MANAGEMENT Professionale & Aziendale [Gestione per Processi]

 

 PROBLEM SOLVING ..ORIENTED?

 

Uno degli aspetti che il problem solving oriented solleva è l’importanza dell’atteggiamento di fronte alle criticità: mentre tutti auspicano a < soluzioni > attivarsi in prima persona nella ricerca della stesse E nella decisione della < soluzione più adatta > non è per molti direttamente consequenziale alla rilevazione di una questione ‘problematica’.

L’elenco dei problemi correlati al Time Management potrebbe indurre in ‘’tranelli’’:

difficoltà di tipo ‘’organizzativo’’ sono sempre relative al Time Management? No, talvolta

la ‘’questione organizzativa’’ emerge come ‘’punta dell’iceberg’’ di altri problemi,

di altra natura..

Quando è un problema attinente strettamente il Time Management?

Modelli, Metodi / Tecniche e strumenti propri del Time Management, volti ad implementare e sostanziare capacità di programmazione e di pianificazione delle attività proprie ed altrui, consideran la variabile indipendente < tempo > ed una serie di fattori di critici inerenti una specifica situazione con precise finalità definite: obbiettivi inerenti l’aumento della capacità produttiva [efficienza + efficacia], obbiettivi centrati sul miglioramento del work-life balance [equilibrio tra tempo dedicato al ‘’lavoro’’ E ‘’vita personale’’], obbiettivi concernenti l’equa distribuzione dei carichi di lavoro tra i soggetti di un Team, obbiettivi relativi la corretta coordinazione di attività e risorse entro tempistiche pre-determinate (scadenze) considerando vincoli e nel rispetto di precisi parametri  (..) etc..

Gli esempi s.i. di situazioni diverse tutte caratterizzate da ‘’questioni di Time Management’’ hanno la comune radice interrelata di ‘’problema’’ E ricerca di ‘’soluzione’’.

 

Quali SOLUZIONI?

Il < problem solving oriented > è definito come <orientamento alla ricerca di soluzioni > attiene l’atteggiamento, orienta e ben predispone alla ricerca ed ottenimento di soluzioni: ottimo, ma.. l’attitude per definizione non concretizza ‘’soluzioni’’.

 

Quali SOLUZIONI?

 

COMPETENZE e PROFESSIONALITA’

 

Un corpus sostanziato da Modelli, Teorie, Tecniche/Metodologie e strumenti [ed esperienze]

equivale a knowhow, competenze, plurime capacità / abilità

a cui attingere per estrarne soluzioni secondo specificità.

 

Questo è tanto valido nel Time Management, quanto in qualsiasi altra disciplina.

 

 

Ogni situazione, ogni questione, presenta specifiche peculiarità: è bene saper individuare le componenti, analizzarle, per poi ragionare sulle alternative E scegliere le soluzioni [una soluzione è generalmente un intervento composito di più azioni].

< PROATTIVI O REATTIVI? >

 

Le mie sessioni Formative e le mie Consulenze in Time Management PROFESSIONALE [individuale] e AZIENDALE [gestione per processi] sono frutto di attivazione di molteplici SET di key-competicies: specificamente per il Time Management il mio format include circa cinquanta tra teorie, modelli, metodi/tecniche come corpus significativo per l’articolazione di percorsi manageriali di analisi E d’identificazione di soluzioni.

..Quali SOLUZIONI?

A QUALI PROBLEMI?

GESTIONE dello STRESS: QUALI CAUSE?

GESTIONE delle RISORSE MATERIALI e NON: QUALI CRITERI di SCELTA??

GESTIONE PER PROCESSI: OTTIMIZZAZIONE con interventi di

CAMBIAMENTO GRADUALE O RADICALE ?

Chiaramente, si potrebbe continuare..

 

 

Ricordando che, l’applicazione del c.d. Time Management risulta efficace proporzionato ad altri SKILLs SETs [con altrettanti Modelli e Tecniche/Metodi caratteristici]

GESTIONE del PERSONALE + LEADERSHIP

GESTIONE dei RAPPORTI INTERPERSONALI

Comunicazione & Persuasione + Negoziazione + Intelligenza Emotiva

(..)

 Professionalità E competenze son tutt’altro che improvvisazioni  ed apprendimento in modalità ’’learning by doing’’ che può indurre a riprodurre meccanismi deleteri in assenza di altre ‘’solutions’’.

 

 

Il Time Management presuppone tanta ‘’tecnica,, competenze specifiche E cross-disciplinari, e chiarezza di obiettivi, profonda conoscenza>consapevolezza di sé e delle diverse realtà, lucidità mentale, disciplina ed al contempo flessibilità ed equilibrio.

Ricordando che la stessa Regola in Time Management può esser utile soltanto in una situazione specificata, così come un’ altra Regola in Time Management può esser fonte di molteplici letture: l’imprinting corretto è fondamentale, ancor più importante è esser in grado di capitalizzarne gli effetti.

 

 

 

 

 

In diversi miei articoli ho menzionato argomenti inerenti il Time MNG, particolarmente alcuni sono focalizzati su alcuni punti chiave relativi strettamente il < Time Management > E relativi al concept di ALLINEAMENTO:

 

TIME MANAGEMENT Aziendale

ORGANIZZAZIONE > GESTIONE PER PROCESSI

BUSINESS PROCESS MANAGEMENT

 

Approcciare alla gestione della complessità implica la comprensione reale delle componenti di ogni processo E dinamiche relative: tutti i processi interaziendali attinenti al usual-core Business [mission] hanno elementi comuni.

Semplificando, tutti i processi [primario E sotto-processi] son riconducibili ad un “Insieme di attività coordinate che, utilizzando input di varia natura, originano output che abbiano un valore per il cliente (interno od esterno).”  cit. Candiotto

 

 

La pianificazione strategica aziendale si avvale di Modelli di rif., scelti in considerazione di molteplici aspetti  ed in ottica di allineamento (..), che non riguardan soltanto i c.d. ‘’conti’’

..  ma prima d’intervenire sulla complessità, è il caso di ben comprendere ‘’di che si tratta’’..

Tecniche e strumenti (digitali e non), metodologie e Modeling di rif. scelti in base ad una serie di fattori critici - adeguati rispetto alla situazione specifica - e finalità, concretizzan  il l principio: SEMPLIFICAZIONE = ‘’scomporre’’ la complessità

  1. Mappatura dei processi [BPMapping O BAM]
  2. Analisi del processo [Catena di Valore], componenti E dinamiche
  3. Intervento di riprogettazione [BPReengineering O DRB] O rimodulazione [BPImprovement] volto a risolvere i punti d’attrito, gap, ridurre sprechi eventuali E ad ottimizzare le performances di processo e, conseguentemente, l’incidenza delle stesse sulle performances aziendali.

Un gap di processo inficia direttamente sulle performance del flusso. Al riguardo è interessante notare la differenza d’interventi di miglioramento sul < punto nodale > relativo allo svolgimento di quelle specifiche attività che posson esser centrate su una fase di lavoro espletata da un macchinario industriale, così come da un software, o da una persona:  trattasi di interventi correttivi O di < cambiamento >  ben differenti..

 

Le diverse tecniche di rappresentazione agevolano la visione del flusso nelle differenti fasi di sviluppo [Commitment>Trasformation>Delivery] e la condivisione delle informazioni, mentre i differenti parametri di misurazione [BPMeasurement] riguardano sia le tempistiche, sia tutte le componenti del processo [sequenze d’attività, risorse umane= persone, risorse materiali e non (ad es. software in cloud)] ivi incluse procedure, flussi informativi E dinamiche afferenti il processo complessivo oggetto d’interesse dichiarato: la focalizzazione è il fulcro del Business Process Management, mantenere la visione d’insieme al contempo è fondamentale.

 

Trasformare la sintesi nello schema a seguire [#], in diagrammi grafici di rapprentazione del macro processo composito, consente l’immediatezza della comprensione dell’esigenza di semplificare, comprendere realmente per poter effettivamente valutare E scegliere interventi di improvement [continuous ?] : ad es. in rif. ai Modelli a cui ho dedicato più di un mio articolo > Total Quality Management, Hoshin Kanri, Kaizen, (etc.) E Agile Model, inclusi nelle mie sessioni Formative in Time Management AZIENDALE [organizzazione>gestione per processi] unitamente ad altri Modeling.

 

[# Exercise] Trasformare la sintesi nello schema a seguire in rapprentazione grafica dei Processi

 

Alcune tecniche di rappresentazioni grafiche dei PROCESSI AZIENDALI includon simbolismi peculiari, benchè sia possibile disegnare un processo con icone differenti, generalmente si assicura la comprensione a tutti i soggetti coinvolti allegando le legenda: il Valore aggiunto permane nella lettura opportuna di processi, KPI E dinamiche tra le diverse componenti presuppone un corposo SET di competenze..

 

 

e

e

 

 

 

 

Dalla suite di letteratura cross-disciplinare relativa l’ampio raggio attinente gli skills SET in Time Management professionale & aziendale, sulla base di assunti teorici, modelli, metodi/tecniche e strumenti, svolgo le mie attività di Consulenza, Selezione & Formazione.

 

©Copyright Olga De Giorgi

 

 

 

 

 

 

 

Olga De Giorgi
CONSULENTE di SELEZIONE, HR & SALES CONSULTANT, FORMATORE