LEADERSHIP: VALORI e PRINCIPI, ETICA [secondo norme]

©Copyright Olga De Giorgi

 

Tutte le volte che.. nei modelli di LeaderShip s’indica tra le caratteristiche distintive del Leader ‘’alti livelli morali ed etici’’ afferenti al sistema valoriale ed etico [visiona online ”qui”], a seguire un esempio ed esercizio applicativo degli assunti di taluni modelli di LeaderShip nell’effettive realtà riguardanti ‘’TUTTI NOI ESSERI UMANI’’.

 

LEADERSHIP: VALORI e PRINCIPI, ETICA

[secondo norme]

 

La LeaderShip si fonda su VALORI, PRINCIPI ed ETICA.

Quali DIRITTI son prioritari?

 

Le normative italiana ed europea riconoscono i DIRITTI (UNIVERSALI) degli ESSERI UMANI trasposti in DISPOSIZIONI di LEGGE con relativi EFFETTI ed articolano e promuovono ACCORDI e PATTI [Convenzioni e Trattati tra Stati] e LEGGI: diritti essenziali‘’richiamati’’ nelle direttive europee, principi fondanti frutto di percorsi individuali e comuni, di decenni in decenni tramandati quale preziosa eredità.

 

La LeaderShip degli Stati, delle società ed imprese, e degli INDIVIDUI

si fonda su VALORI, PRINCIPI ed ETICA.

 

 

La ns REPUBBLICA ITALIANA è (ormai) FONDATA su tanti DIRITTI, tra cui il DIRITTO al LAVORO..

Ad oggi, benchè non siano tutti esplicitati nella ns Costituzione, risultano già disciplinati numerosi DIRITTI nel ns ordinamento legislativo nazionale, da considerare già integrato delle disposizioni ratificate relative ad ACCORDI internazionali [Trattati, regolamenti e Convenzioni Europee] a cui la normativa europea fa esplicita menzione a capo di ogni disposizione legislativa: DIRITTI FONDAMENTALI degli ESSERI UMANI, pilastri riconosciuti ed integrati nell’impianto normativo vigente, preziosa eredità storica.

 

 

Le normative italiana ed europea riconoscono i DIRITTI e LIBERTA’ FONDAMENTALI degli ESSERI UMANI e modulano i principi generali circoscrivendone le condizioni d’applicazione nei diversi ambiti: trattati, convenzioni, regolamenti, disposizioni legislative di riferimento della normativa europea che costituisce l’esempio di metodologia ineccepibile, nelle ”intenzioni”, nelle formulazioni e nell’articolazione attuativa.

 

‘’ I cittadini dell’Unione godono dei diritti e sono soggetti ai doveri previsti nei trattati. (..) Tali diritti sono esercitati secondo le condizioni e i limiti definiti dai trattati e dalle misure adottate in applicazione degli stessi’’ par. 2 [rispettivamente: primo ed ultimo capoverso] dell’ art. 17 (incluso nel macro art.1) del Trattato di Lisbona, ratificato per l’Italia con la Legge n.130/2008

 

‘’Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.’’

c.1 dell’ art. 54 della ns Costituzione Italiana

 

 

DIRITTI (UNIVERSALI) dell’ESSERE UMANO aventi ‘’forza di legge’’

corrispondono a  ‘’leggi giuste’’ (?)

 

 

Tutte le Organizzazioni Internazionali ed i Governi e son costituiti da individui: ALLINEATI RISPETTO tutte le norme inerenti <tutti i DIRITTI (UNIVERSALI) dell’ESSERE UMANO > ?

 

Tutte le società e le imprese son costituite da individui: ALLINEATI RISPETTO le NORMATIVE [fonti del Diritto] che riconoscono le < ”LEGGI UNIVERSALI dell’ESSERE UMANO” in DISPOSIZIONI LEGISLATIVE con relativi EFFETTI >?

 

La LeaderShip si fonda su VALORI, PRINCIPI ed ETICA:

la LEADERSHIP è RARA, il CRITERIO di ‘’misura’’ è.. in VIRTU’.

 

La comprensione dei dettami ed ”intenzioni” del legislatore in relazione ai DIRITTI FONDAMENTALI degli ESSERI UMANI aventi ‘forza di legge, riconosciuti e disciplinati in quanto < DIRITTI (UNIVERSALI) > implicano in tutti gli ambiti coinvolti il conseguente ALLINEAMENTO ad i ‘’SIGNIFICATI delle PAROLE e CONCETTI’’ che include COERENTI SCELTE ed AZIONI [susseguenti] con CONSAPEVOLEZZA delle DINAMICHE corrispondenti attivate realmente possibile in soggetti ”COMPETENTI” [per modelli ed approccio per competenze: vedasi i capitoli pertinenti del mio e-book© presentato ”qui”] .

 

‘’Nell’applicare la legge non si puo’ ad essa attribuire altro senso che quello fatto palese dal significato proprio delle parole secondo la connessione di esse, e dalla intenzione del legislatore.’’ (..)

c.1 dell’art.12 del ns codice civile (Interpretazione della legge)

 

Come si può pensare di ottenere e mantenere la FIDUCIA delle persone [nel ‘’mondo del lavoro ‘’ e non solo] in assenza di aderenza ‘’di fatto’’ e/o formalmente al rispetto di < tutti i DIRITTI UNIVERSALI dell’ESSERE UMANO (e connessi) > già riconosciuti in termini legislativi?

Come si può pensare di ottenere e mantenere la FIDUCIA delle persone [nel ‘’mondo del lavoro ‘’ e non solo] nell’instaurare rapporti asimmetrici e (talvolta) vessatori, formalmente e/o  ‘’di fatto’’ distanziandosi dall’essenza caratterizzante < tutti i DIRITTI UNIVERSALI  dell’ESSERE UMANO connessi alle ”LEGGI UNIVERSALI dell’ESSERE UMANO” già riconosciuti  in DISPOSIZIONI LEGISLATIVE con relativi EFFETTI > ?

Come si può pensare che in persone ‘’confuse e/o deboli e/o ignoranti’’ non si attivino comunque  le corrispondenti (inevitabili) dinamiche di opposizione derivanti dalla mancanza di rispetto di < tutti i propri DIRITTI UMANI e LIBERTA’ FONDAMENTALI > ?

Come si può pensare di ottenere e mantenere la FIDUCIA delle persone [nel ‘’mondo del lavoro ‘’ e non solo] nel mistificare o (talvolta) manipolare, eludere, i fondamenti di < tutti i DIRITTI UNIVERSALI dell’ESSERE UMANO, già riconosciuti  in DISPOSIZIONI di LEGGE con relativi EFFETTI> per propria ‘’convenienza e/o compiacenza e/o eccesso d’egocentratura’’?

 

NON C’E’ MAI  LEADERSHIP, NE’ MAI C’E’ LEADER

IN ASSENZA del RISPETTO dei dettami relativi i DIRITTI UNIVERSALI degli ESSERI UMANI e susseguenti declinazioni COERENTI: diritti collegati, procedimenti, decisive azioni e scelte..

 

La LeaderShip si fonda su VALORI, PRINCIPI ed ETICA:

la LEADERSHIP è RARA, il CRITERIO di ‘’misura’’ è < in VIRTU’ >..

La LeaderShip in persone d’ESEMPIO è riconducibile a soggetti dalla personalità sana e ben integrata, autenticamente allineati (nda) rispetto i DIRITTI (UNIVERSALI) degli ESSERI UMANI in termini di convinzioni [pensieri e sentiment già rilevabili in intenzioni/atteggiamenti] ed azioni [incluse le ‘’parole’’: atti linguistici (Austin, 1962, 1974)] e dinamiche corrispondenti.. E se non riguardasse soltanto il profile complessivo dei Leaders?

 

Corrispondono a  ‘’leggi giuste’’ < tutti i DIRITTI INVIOLABILI dell’ESSERE UMANO connessi alle ”LEGGI UNIVERSALI dell’ESSERE UMANO” già riconosciuti  in DISPOSIZIONI LEGISLATIVE con relativi EFFETTI > (?)

Corrispondono ai diritti PRIORITARI TUTTI i DIRITTI UMANI?  Ciò è riconoscibile anche sul piano dei procedimenti attuativi e delle modalità d’esercizio degli stessi da parte degli aventi diritto?

Corrispondono ai diritti che TUTTI Noi ESSERI UMANI rispettiamo quotidianamente?

 

 

DOCUMENTI ONLINE: FONTI CONSULTABILI

 

Benchè non sian stati inseriti (sin’oggi) come parte dei programmi d’istruzione obbligatoria e inseriti nei percorsi di formazione formale (ad es. superiore \ universitaria), consiglio di LEGGERE INSIEME ad amici e famigliari, e nei contesti d’impresa a tutti i livelli, i seguenti documenti (accessibili online) quali patrimonio comune e prezioso:

quivisioni online la DICHIARAZIONE UNIVERSALE dei DIRITTI UMANI (UDHR, dicembre 1948) a cui fa esplicita menzione il preambolo della Convenzione Europea per la salvaguardia e protezione dei Diritti Umani (CEDU) (I versione del 1950): ratifica ‘’unica’’ per l’Italia con Legge n.848/1955;

Diritti Universali degli Esseri Umani esplicitati e resi parte costituente della Carta dei DIRITTI FONDAMENTALI dell’Unione Europea [consultabile onlinequi”] con le modifiche ad i ‘’Trattati (UE)’’ apposte con il Trattato di Lisbona (redatto ad ott.2007 e vigente da ott.2009): ratifica ‘’unica’’ per l’Italia con Legge n.130/2008.

In sintonia con le linee storiche fondanti, è l’iniziativa di rafforzamento avviata nel nov.2017 dal Parlamento, dal Consiglio e dalla Commissione  Europei  focalizzata nel documento ‘’Pilastri Europei dei Diritti Sociali‘’ il cui raggio d’azione e di sintesi è in n.20 principi fondanti, circoscritti nelle 3 direttrici.

 


 

Data la trasversalità contemplata dai DIRITTI e LIBERTA’ degli ESSERI UMANI, riconosciuti negli ordinamenti legislativi, data la complessità del perimetro d’interessi, data l’ampiezza dell’eredità storica di questi principi, consiglio la lettura dei miei e-books©Copyright Olga De Giorgi della linea © CULTURA dell’ESSERE UMANO evinti dalla cernita di teorie, modelli, metodi delle diverse prospettive concettuali del dominio della PSICOLOGIA presentati online ”qui

 

 

 

 

©Copyright Olga De Giorgi

 

 

 

 

 

 

Seriamente, tutti i sopra menzionati concetti sono chiari?

 

Base esemplificata della nozione di ”Diritto”:

non è un favore, un piacere: è un Diritto”

non è perchè ‘mi va’ o ‘non mi va’: è un Diritto”

non è un’opinione: è un Diritto”

Applicando il Principio di Realtà (nda), si consideri la realtà in toto, includendo e distinguendo i dati oggettivi dalla percezione soggettiva degli stessi – che non ne modifica l’oggettività.

 

 

 

©Copyright Olga De Giorgi

 

agg. 21/4/’21: ”formula exercise”

 

Pubblicato in SVILUPPO del POTENZIALE.