FEEDBACK COSTRUTTIVI by B.Tracy

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

L’importanza del saper articolare un feedback costruttivo è generalmente compresa nell’ambito della gestione di un team di persone.

In realtà, in tutte le comunicazioni centrate su un < qualsiasi problema > che possa sorgere nel corso di collaborazioni professionali, l’intervento con finalità costruttive è bene che sia trasmesso in quanto tale.

Indipendentemente dalla cultura aziendale, si ricorda, al riguardo, le interazioni (più o meno frequenti) che intercorrono tra i diversi Reparti/Divisioni: dal management all’executive..

Ad es. nell’ambito dello sviluppo di progetti cross-aree aziendali e/o nella concreta realizzazione di obbiettivi strategici che coinvolgono contemporaneamente più funzioni e team [e Business Unit].

La collaborazione interfunzionale all'interno delle realtà organizzative influenza le performances complessive,

tanto quanto gap di processo o strutturali: le persone sono parte integrante dei flussi e concorrono – di

conseguenza – all’efficacia, all’efficienza, alla qualità dell’output 

[erogazione di servizio/consegna prodotto] ovvero alla realizzazione degli obbiettivi aziendali.

Tutto questo implica l’esigenza di maggior attenzione agli aspetti relazionali che – in ogni caso – incidono..

Con una semplicità e chiarezza cristallina, Brian Tracy [#] ne sintetizza le caratteristiche..

FEEDBACK COSTRUTTIVI by Brian Tracy

‘’Ecco 7 mosse da seguire per esser certi di dare un feedback costruttivo piuttosto che uno distruttivo:

  • Per prima cosa, fate di tutto per salvaguardare l’autostima dell’altra persona.

Fate finta che sia un palloncino e che le vs parole siano degli aghi potenziali. Siate delicati.

Con i miei figli, inizio sempre il processo correttivo con queste parole: ‘’Ti voglio tanto bene’’, e quindi continuo dando loro il feeback e le direttive di cui hanno bisogno per migliorare.

  • Concentratevi sul futuro, non sul passato.

‘’Non piangete sul latte versato’’. Parlate di ciò che farete da oggi in avanti.

Usate parole come: ‘’La prossima volta, perché non..’’

  • Concentratevi sul comportamento o sulla performance, non sulla persona.

Sostituite le parole < tu >  con una descrizione del problema, invece di dire: ‘’Lei non sta vendendo abbastanza’’, dite: ‘’le Sue vendite sono molto al di sotto di quanto ci aspettavamo. Che cosa possiamo fare per farle aumentare?’’.

  • Parlate in prima persona per ribadire la paternità delle vs sensazioni.

Piuttosto di dire: ‘’mi fai proprio arrabbiare’’, dite: ‘’mi sento davvero arrabbiato quando fai così’’ oppure, ‘’non mi piace questa situazione e vorrei discutere su come cambiarla’’.

  • Accordatevi in modo chiaro su cosa c’è da cambiare, quando e quanto.

Siate specifici, orientati al futuro ed alle soluzioni.

Dite, per esempio: ‘’in futuro, è importante che Tu prenda degli appunti precisi e che Tu faccia un controllo doppio prima di finalizzare le spedizioni’’.

  • Proponetevi di aiutare.

Chiedete: ‘’che cosa posso fare per aiutarTi in questa situazione?’’.

Siate preparati a mostrare all’altra persona cosa fare e come farlo.

Se siete un genitore, od in una posizione di autorità, uno dei vs compiti fondamentali è di esser un insegnante.

Non vi potete aspettare che qualcuno faccia qualcosa in modo diverso se non gli è stato insegnato in che modo ciò debba esser fatto.

  • Supponete che l’altra persona voglia fare un buon lavoro e che, se non ce la fa o commette un errore, non sia intenzionale.

Il problema è da ricercare piuttosto in capacità limitate, informazioni incomplete o fraintendimenti di qualche genere.

Siate calmi, pazienti, disponibili, sensibili, chiari e costruttivi, piuttosto che nervosi o distruttivi.

Incentivate le persone piuttosto che ''farle a pezzi,,

Probabilmente non esiste modo più rapido di costruire l’autostima e l’auto-efficacia negli altri che cessare immediatamente qualsiasi critica distruttiva.

Noterete subito la differenza in tutte le vs relazioni. ‘’

"Sforzatevi di non essere un successo, bensì di
essere di valore".
Albert Einstein

 

 

 

 

 

Olga De Giorgi
RECRUITER, HR CONSULTANT, FORMATORE

 

Citazioni tratte:
[#] citazioni di Brian Tracy tratte dal Suo testo ''MASSIMO RENDIMENTO'' Modelli strategici e tattici di successo, efficenza e peak performance - II Edizione: agosto 2012 - Edizione italiana a cura di Sangiovanni's SRL
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin
Posted in SVILUPPO del POTENZIALE.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.