Sei emotivamente intelligente? Scoprilo con T.Bradberry

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

 

Sei emotivamente intelligente?

Scoprilo con T.Bradberry

 
ESTRATTI [#]

 

‘’Quando l'intelligenza emotiva (EQ) è disponibile alla maggioranza,  funge da anello mancante in una scoperta singolare: nel 70% dei casi, le persone con un QI [Quoziante Intellettivo] medio sovraperformano di più rispetto a coloro con i più alti QI.

Questa anomalia ha fornito una chiave fondamentale nella revisione dell’ipotesi ampiamente convenuta che il QI era l'unica fonte di successo.

Ora decenni di ricerca indicano l'intelligenza emotiva come il fattore critico che pone in evidenzia rispetto al ‘’branco’’ .

Il collegamento è così forte che il 90% dei top performer sono individui con alti livelli intelligenza emotiva.

 

 SOFT SKILLS < ATTITUDINI VS TRATTI di PERSONALITA' > 

 

XXXIII16_II_Sei emotivamente intelligente.. Scoprilo con T.Bradberry on selezione-formazione.org - ODG16

L'intelligenza emotiva è il "qualcosa" in ciascuno di noi, è un po’ intangibile: include come gestiamo il ns comportamento, gestiamo le complessità sociali, ed assumiamo decisioni personali per ottenere risultati positivi.

Nonostante l'importanza dell’EQ, la sua natura immateriale rende molto difficile sapere ‘’quanto’’ ne hai e quel che si può fare per migliorare le aree carenti. Si può sempre fare test scientificamente validati, come quello che viene fornito con il mio libro ‘’the Emotional Intelligenza 2.0’’.

Purtroppo, test di EQ di qualità (scientificamente validi) non sono ‘’liberi’’. Così, ho analizzato i dati di milioni di persone che TalentSmart ha testato, al fine d’individuare i comportamenti che sono i tratti distintivi di un alto livello di EQ. Quello che segue sono segni certi che si possiede un alto livello di EQ:

 

  • Si dispone di un vocabolario emotivo corposo

Tutte le persone sperimentano le emozioni, ma chi può selezionarle con precisione ed identificare i casi in cui esse si verificano, sono in pochi. La nostra ricerca mostra che solo il 36% delle persone ne sono già in grado: il  che è problematico perché le emozioni ‘’senza etichetta’’ vengon spesso fraintese, ciò conduca a scelte irrazionali ed azioni controproducenti.

Le persone con alti livelli di EQ padroneggiano le proprie emozioni perché le capiscono,

ed usano un ampio vocabolario di sentimenti per farlo.

 

Mentre molte persone potrebbero descriversi come semplicemente "cattivo", le persone emotivamente intelligenti possono individuare se si sentono "irritabili", "frustrati", "oppressi", od "ansiosi".

 

La precisione della vostra scelta delle parole,

è la migliore comprensione che avete delle vostre emozioni, identificando esattamente

< come ci si sente, cosa è accaduto, e che cosa si dovrebbe fare a questo proposito >.

 

  • Si è persone curiose  ‘’di sapere’’

Non importa se si è introversi od estroversi, le persone emotivamente intelligenti sono curiose di tutto ciò che è intorno a loro. Questa curiosità è il prodotto dell’empatia, una delle porte più significative per gli alti livelli di EQ. Quanto più ci si cura delle altre persone e di quello che stanno attraversando, maggiore è la curiosità nell’incontrarle..

 

 SOFT SKILLS < ATTITUDINI VS TRATTI di PERSONALITA' >

 

  • Si ‘’abbraccia’’ il cambiamento

Le persone emotivamente intelligenti sono flessibili e si adeguano continuamente. Sanno che la paura del cambiamento è paralizzante e costituisce una grave minaccia per il loro successo e la loro felicità. Cercano il cambiamento che è ‘’in prossimità., e creano un piano d'azione per far sì che avvengano questi cambiamenti.

 

"Non posso cambiare la direzione del vento, ma posso regolare mie vele
per raggiungere sempre la mia destinazione."
Jimmy Dean

 

 

XXXIII16_IV_Sei emotivamente intelligente.. Scoprilo con T.Bradberry on selezione-formazione.org - ODG16

  • Riconoscono i propri punti di forza e di debolezza

Emotivamente le persone intelligenti non si limitano a comprendere le emozioni; sono consapevoli in cosa sono bravi ed ciò in cui sono ‘terribili’. Sono in grado (anche) di focalizzare gli ambiti e gli ambienti (considerando situazioni + persone) che permettono loro di avere successo. Avere un alto livello di EQ significa conoscere i vostri punti di forza e come far leva su essi, per il vostro massimo vantaggio, mantenendo le vostre debolezze su piani secondari.

 

  • Si è un buon ‘’giudice del carattere’’

Gran parte dell’intelligenza emotiva si riduce alla consapevolezza sociale: la capacità di ‘’leggere gli altri’’ e comprenderli fino a capire ‘’quello che stanno passando’’. Nel corso del tempo, questa abilità si erge a ‘’giudice eccezionale del carattere’’: le persone non sono più un mistero per voi. Sai e capisci le loro motivazioni, anche quelle che giacciono nascoste sotto la superficie.

 

 SOFT SKILLS < ATTITUDINI VS TRATTI di PERSONALITA' >

 

  • Si è difficili da offendere

Se si dispone di una solida conoscenza di chi siete, è difficile per qualcuno dire o fare qualcosa che vi offenda. Le persone emotivamente intelligenti sono sicure di sé e di mentalità aperta, il che crea una ‘’pelle,, piuttosto spessa. Si può anche prendere in giro sé stessi o lasciare che gli altri faccian battute su di te perché sei in grado di disegnare mentalmente la linea tra umorismo e degrado.

 

"Ricordati che nessuno può farti sentire inferiore senza il tuo consenso."
                                                                       Eleanor Roosevelt

 

  • Sai come dire di ‘’no’’ (a stessi e gli altri)

L'intelligenza emotiva significa saper esercitare l'autocontrollo. Ritardare la gratificazione, evitare l'azione impulsiva. La ricerca condotta presso l'Università della California, San Francisco, mostra che la maggiore difficoltà che si ha nel  ‘’dire di no’’ è più probabile che si sperimenti in caso di stress, burnout, e persino depressione.

Dire di ‘’no’’ è davvero una ‘sfida’ importante per il self-control di molte persone. "No" è una parola potente che non si deve aver paura di ‘maneggiare’.

Quando è il momento di dire di ‘’no’’ emotivamente le persone intelligenti evitan frasi come "Io non credo che posso" o "io non sono certo". (Ad.es.) Dire di ‘’no’’ a un nuovo impegno per onorar gli impegni esistenti dà proprio l'opportunità di realizzarli con successo.

 

  • Si lascia andare l’errore

Le persone emotivamente intelligenti si ‘’allontanano’’ dai loro errori, ma lo fanno senza dimenticare. Mantenendo i loro errori a ‘’distanza di sicurezza,, ma ricordano questi sbagli quanto basta per poterli ancora indicare: sono in grado di adattarsi e di adeguare la propria condotta per il successo futuro. Ci vuole una raffinata consapevolezza di sé per ‘’camminare su questo filo’’. Permanere troppo a lungo su i propri errori rende ansiosi e timidi, dimenticandosi completamente di loro (invece) si è tentai a ripeterli.

La chiave per l'equilibrio sta nella capacità di trasformare i fallimenti in pepite per il miglioramento. (..)

 

"Una persona che non ha mai commesso un errore
non ha mai provato nulla di nuovo".
Albert Einstein

 

  • Dare senza aspettarsi nulla in cambio

Quando qualcuno ti dà qualcosa spontaneamente, senza aspettarsi nulla in cambio, questo lascia una forte impressione. Ad esempio, si potrebbe esperire un’interessante conversazione con qualcuno riguardo un libro, e quando lo si incontra di nuovo un mese più tardi, ci si presenta con quel libro in mano.

 

Le persone emotivamente intelligenti costruiscono relazioni forti perché

 sono costantemente dedicate al ‘’pensare agli altri’’.

 

  • Non portare rancore

Le emozioni negative che provengono dalle situazioni lavoro, come il rancore, sono in realtà una < risposta allo stress >. Basti pensare alla casistica per attivare nel tuo corpo la modalità di ‘’lotta’’ o ‘’fuga’’: meccanismi di sopravvivenza che ti costringono a ‘’stare in piedi’’ e combattere o scappare di fronte ad una minaccia. Quando la minaccia è imminente, questa reazione è essenziale per la sopravvivenza, ma quando la minaccia è storia antica, trattenendo quello stress si semina negatività per il tuo corpo e, nel tempo, ciò può avere conseguenze devastanti per la salute. Infatti, i ricercatori della Emory University hanno dimostrato che trattenere lo stress si contribuisce all’alta pressione sanguigna ed alle malattie cardiache. Trattenere un rancore significa che stai trattenendo lo stress, e le persone emotivamente intelligenti conoscono come evitare questo a tutti i costi. Lasciar andare di rancore non solo fa sentire meglio ora, ma può anche migliorare la vostra salute.

 

"Possiamo facilmente perdonare un bambino che ha paura del buio;
la vera tragedia della vita è quando gli uomini hanno paura della luce. "
                   Platone

 

XXXIII16_III_Sei emotivamente intelligente.. Scoprilo con T.Bradberry on selezione-formazione.org - ODG16

  • Neutralizzare le persone ‘tossiche’

Trattare con persone difficili è frustrante e faticoso per la maggior parte. Individui con alti livelli di EQ regolano le loro interazioni con le persone tossiche, mantenendo i loro sentimenti sotto controllo. Quando hanno bisogno di confrontarsi con una persona tossica, si avvicinano alla situazione razionalmente. Identificando le proprie emozioni e non consentendo a rabbia o frustrazione di alimentare il caos. Inoltre, considerano il punto di vista della persona difficile e sono in grado di trovare soluzioni ed un terreno comune.

Anche quando le cose completamente ‘deragliano, le persone emotivamente intelligenti sono in grado di gestire la persona ‘tossica’ con saggezza, per evitare di lasciarla ‘’cadere’’ o di permettergli di portarli ‘’giù’’ con sé.

 

 

  • Non si cerca la perfezione

Emotivamente le persone intelligenti non impostano la perfezione come loro obiettivo, perché sanno che non esiste. Gli esseri umani, con la nostra stessa natura, sono fallibili. Quando la perfezione è il vostro obiettivo, si sta sempre sperimentando un fastidioso senso di fallimento che fa venir voglia di rinunciare o di ridurre il vostro sforzo. Si finisce per spendere il vostro tempo lamentandosi su che cosa siete riusciti a realizzare e quel che si dovrebbe fare diversamente, invece di andare avanti, entusiasti di quello che si è raggiunto e ciò che si compirà in futuro.

 

"Non giudicare ogni giorno per la vendemmia che si raccoglie,
bensì dai semi che si pianta."
Robert Louis Stevenson

 

  • Apprezzare ciò che si ha

Prendendo tempo per contemplare ciò che per cui sei grato non è solo la cosa giusta da fare: migliora anche il vostro umore, perché riduce l'ormone dello stress [cortisolo] del 23%. La ricerca condotta presso l'Università della California, Davis, ha scoperto che le persone che hanno lavorato ogni giorno per coltivare un atteggiamento di gratitudine hanno sperimentato un miglioramento dell'umore, dell'energia e del benessere fisico. E’ probabile che i livelli più bassi di cortisolo hanno giocato un ruolo importante in questo.

 

  • Si è in grado di ‘’disconnettersi’’

Dedicare regolarmente tempo all’esterno della ‘’griglia di lavoro,, è un segno di un alto EQ perché ti aiuta a mantenere il vostro stress sotto controllo ed a vivere il momento. Quando ti rendi disponibile al lavoro 24/7, ti esponi a un costante’’ fuoco di fila’’ di fattori di stress. Forzare te stesso all’off-line fisico e mentale consente alla tua mente una corretta pausa. Studi hanno dimostrato che qualcosa di semplice come una pausa dalle e-mail può abbassare i livelli di stress. La tecnologia consente la comunicazione costante e l'aspettativa che si dovrebbe essere disponibile 24/7. E’ estremamente difficile godere di un momento stress-free al di fuori dell’orario di lavoro quando ti può giungere una e-mail sul vostro smartphone in qualsiasi momento e ciò cambierà la vostra linea di pensiero, costringendoti a pensare (ancora) al lavoro.

 

  • Si dorme sonno di qualità

E’ difficile sopravvalutare l'importanza del sonno per aumentare la vostra intelligenza emotiva e la gestione dei livelli di stress. Quando si dorme, il cervello si ‘’ricarica’’ letteralmente: miscela i ricordi (..) memorizza  o scarta (ciò che causa i sogni), in modo che ci si sveglia vigili e lucidi. I soggetti ad alto EQ sanno che il loro self-control, l'attenzione e la memoria sono tutti notevolmente ridotti quando non dormono abbastanza, o il giusto tipo di sonno. Quindi, fan sì che dormire sia una priorità assoluta.

 

SOFT SKILLS < ATTITUDINI VS TRATTI di PERSONALITA' >

 

  • Stop al self-talk negativo ..nelle sue tracce

Quanto più si rumina su pensieri negativi, più potere si dà loro. La maggior parte dei nostri pensieri negativi  sono solo pensieri, non fatti. Quando ci si sente come se qualcosa accade ‘’sempre o mai,, questo è solo la naturale tendenza del vostro cervello a percepire minacce (gonfiare la frequenza o la gravità di un evento). Emotivamente le persone intelligenti separano i loro pensieri dai fatti, al fine di sfuggire al ciclo di negatività, e per muoversi verso un ciclo positivo, una nuova prospettiva.

 

"La vita è del 10% quello che succede a me e il 90 % è come reagisco ad essa."
                                                                              Charles Swindoll

 

  • Non permettere a nessuno di limitare la vostra gioia

Quando il senso di piacere e di soddisfazione sono derivati ​​dalle opinioni di altre persone, non si è più padroni della propria felicità. Quando le persone emotivamente intelligenti si sentono bene riguardo a qualcosa che han fatto, non permetteranno che le opinioni di qualcuno od i commenti maligni li allontanino dalle loro percezioni di soddisfazione. Mentre è impossibile bloccare le vostre reazioni a ciò che gli altri pensano di voi, non c'è bisogno di confrontare sé stessi agli altri, e si può sempre considerare le opinioni altrui con un pizzico di saggezza. In questo modo, non importa ciò che gli altri pensano o fanno, la tua autostima ha fonti interne, proviene da ‘’dentro’’.

 

EFFETTO Intelligenza Emotiva

 

 

 

 

 

 

 

 

< DEVELOP YOUR PROFESSIONAL POTENTIAL >

 

 

RISORSE PER LA TUA CRESCITA PROFESSIONALE on SELEZIONE-FORMAZIONE.ORG

 

INSIGHT di OLGA DE GIORGI

 

CORSI di FORMAZIONE & SEMINARI di Olga De Giorgi

 

@ Sviluppo potenziale on selezione-formazione.org-ODG16

 

 

GET YOURSELF

 

BE YOURSELF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Olga De Giorgi

RECRUITER, HR CONSULTANT, FORMATORE

 

 

 

 

 

 

 

Citazioni tratte

[#]  articolo titolato ‘’Are You Emotionally Intelligent? Here’s How to Know for Sure’’ by Travis Bradberry on linkedin pulse [8/2/’15]
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin
Posted in SVILUPPO del POTENZIALE.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.