[ia + aa] x a = ihp BRIAN TRACY [FORMULA]

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin
©Copyright Olga De Giorgi

Ciao Visitatori e ciao futuri My Followers ūüôā

 

[ia + aa] x a = ihp

FORMULA di BRIAN TRACY

 

Brian Tracy ben identifica la definizione di potenziale individuale attraverso l'equazione:

[ia + aa] x a = ihp

ia > attributi innati (inbourn attributes): inclinazioni naturali E temperamento

aa > attributi acquisiti (acquired attributes): insieme di conoscenze, esperienze, capacità, abilità acquisite

a > atteggiamento

ihp > performance umana individuale (individual human performance)

La formula indica che <sommando gli attributi innati a quelli acquisiti E moltiplicando il risultato per il proprio atteggiamento, si ottiene la performance (umana) individuale>.

 

Talenti, aspetti interiori della personalità, abilità naturali rappresentano il patrimonio genetico innato.

Le capacità ed abilità sviluppate con la maturazione e l'esperienza risultano ''acquisiste'' e divengono parte delle aree di competenze O spiccate attitudini da potenziare mediante specifica Formazione e/o precise esperienze: gli attributi acquisiti possono esser appresi e/o migliorati.

 

L'unica incognita dell'equazione è data dall'atteggiamento..

 

La qualità del proprio atteggiamento influisce in modo determinante

su ''quanto si migliora'' E ''quanto si realizza''.

 

Un esempio di quanto incide il proprio atteggiamento sul personale Pecision Making è dato da

''come si reagisce'' E dalla tipologia e qualità delle proprie aspettative E credenze.

 

Nella Sua opera ''Massimo rendimento'' (*) Brian Tracy continua a sviluppare il concetto di ''atteggiamento mentale positivo''.

 

Relativamente allo sviluppo del potenziale [che √® parte importante della mia Mission] c'√® da notare come sia (ancora) diffusa la convinzione che - per esser un valido ''esperto del mestiere'' - sia pi√Ļ che sufficiente esser in possesso delle Technical skills, ovvero del know-how tecnico/specialistico che connota la figura professionale

> pensiamo ad es.: al commercialista, all'avvocato, all'estetista, all'ingeniere, all'idraulico, all'addetto/a alla contabilità, agli impiegati dell'ufficio gare ed appalti, al programmatore I.T., etc.

..In possesso delle technical skills, si è un Professionista?

 

E' consuetudine professionale - particolarmente in area Human Resources - considerare decisive anche le Soft skills.

Cosa s'intende per soft skills?

Competenze trasversali quali capacità d'analisi e di sintesi, problem solving oriented, efficacia comunicativa, capacità [Vs abilità] negoziale, persuasiva, relazionale, di programmazione & pianificazione, LeaderShip efficace , capacità direttive e gestionali [etc.]

Competenze trasversali ''spendibili'' indipendentemente dal ruolo o settore, certo caratteristiche in specifiche figure professionali.

In sintesi > SOFT & TECHNICAL SKILLS together ..per esser un Professionista completo.

SOFT‚ÄĘHARD SKILLS & KEY ABILITIES

 

SOFT SKILLS < ATTITUDINI VS TRATTI di PERSONALITA' >

 

Invece spesso ci si ''imbatte'' nel commercialista, nell'avvocato, nel progettista (etc.) preparatissimi in materia, ma.. carenti di sensibilità, capacità d'ascolto, empatia e/o disorganizzati  e/o praticamente irreperibili via mail/tel. cioè ''richiaman quando ha tempo..'' E se ''non si dimenticano nel frattempo''..pare quasi un ''favore'' < lavorare >

..capita, vero? Che stress! Stress ingiustificato e, quindi, evitabile ..E non √® nemmeno previsto lo sconto sulla parcella per questo ūüėČ

Non c'√® poi da stupirsi che ‚Äď appena possibile - il cliente si rivolger√† ad altri.

 

Capita (anche) che entriamo in ufficio [pubblico/privato] per rivolgerci all'operatore/addetto/impiegato ''di turno'' ed una semplice richiesta di maggiori informazioni, di chiarimenti, diviene un reclamo con un'escalation così veloce che se lo avessimo preventivato ci saremmo trattenuti dal parteciparVi ..tanto vergognati da quei ''toni''.

Non trattasi di simpatia o meno, trattasi dei <modi che fan la differenza>

..ed incidon (anche) su come viviamo la ns giornata e - di conseguenza - ''come sta chi entra in contatto con noi''.

 

 

‚ÄúNon tanto mi dispiace la sostanza quanto il modo del suo discorso‚ÄĚ ¬†¬†
Shakespeare

[tratto dal dialogo tra Ottavio Cesare nel suo ‚ÄúAntonio e Cleopatra‚ÄĚ]

 

Scarsa organizzazione inficia sulla produttività di chiunque. Idem per le inadeguate capacità negoziali, persuasive, relazionali (etc.)

O si pensa davvero che se il 60% del ns tempo è impiegato in un'attività 'pratica' O nell'interagire con PC, programmi in materia fiscale/legale o tecnica di vario genere, abbia minor effetto ''il dialogare''? Professionalmente..

E nella vita personale?

 

Brian Tracy ben argomenta quanto incidono atteggiamento E credenze sui percorsi che scegliamo d'intraprendere.

In effetti, nella mia esperienza, si verifica di sovente che lo sviluppo del potenziale [focus ''miglioramento'' in generale] è oggetto d'interesse soltanto di determinate 'categorie di pensiero'.

 

FOCUS ATTITUDE                                                                   SOFT SKILLS < ATTITUDINI VS TRATTI di PERSONALITA' >

 

 

©Copyright Olga De Giorgi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

< DEVELOP YOUR PROFESSIONAL POTENTIAL >

 

 

RISORSE PER LA TUA CRESCITA PROFESSIONALE on SELEZIONE-FORMAZIONE.ORG

 

INSIGHT di OLGA DE GIORGI  

 

CORSI di FORMAZIONE & SEMINARI di Olga De Giorgi       

 

 XII16_III_Plus Blog on selezione-formazione.org - ODG16

 

GET YOURSELF

 

BE YOURSELF

 

 

 

 

 

 

 

Olga De Giorgi
RECRUITER, HR & SALES CONSULTANT, FORMATORE

 

 
agg.links 31/1/'18

 

 

(*) testo ''MASSIMO RENDIMENTO'' Modelli strategici e tattici di successo, efficenza e peak performance
di Brian Tracy - II Edizione: agosto 2012
Edizione italiana a cura di Sangiovanni's SRL

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin
Posted in SVILUPPO del POTENZIALE.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.